Recensione del videogioco The Sims

Pubblicato il da Fallarino Elena

The Sims è un videogioco della Maxis che ha avuto tantissimo successo. Buona parte della sua popolarità è dovuta al legame con la vita reale, infatti si tratta di un simulatore di vita sociale.

L’azienda Electronic Arts ha distribuito ben 3 versioni del gioco per diverse piattaforme, tra cui quella per pc. Dopo The Sims 3 è stato lanciato The Sims Medieval il cui stile si discosta leggermente da quello delle precedenti versioni. Nel gioco classico l’utente può avere il completo controllo dei personaggi che compongono una famiglia. Ogni membro della famiglia si chiama Sims. Per loro potete costruire la casa secondo i vostri gusti rispettando i limiti del budget che avete a disposizione all’inizio del gioco. Sempre che non intendiate barare. Dopodiché potete passare alla modalità vivi. Ogni personaggio ha un indicatore dei bisogni, per la fame, il sonno e altro. Questi bisogni vanno soddisfatti se non volete che il personaggio muoia! In questo caso compare il Tristo Mietitore che porta via il Sim, al posto del quale comparirà una tomba. Gli altri Sims potranno fare visita al defunto e piangere la sua morte. Tra le opzioni di gioco c’è anche la possibilità di creare un nuovo Sim da zero. Potrete scegliere i suoi vestiti e i suoi tratti somatici. Voi stabilite il colore dei capelli, degli occhi, e la forma del viso. I Sims possono anche interagire tra loro tramite una serie di azioni. Esse sono in numero limitato se i Sims si conoscono poco. Se 2 Sims interagiscono spesso e hanno un buon feeling il numero di interazioni che ci possono essere tra i 2 aumenta. Alla fine 2 Sims si possono anche fidanzare e organizzare una festa di matrimonio. Quando nasce un nuovo bambino i genitori si preoccuperanno di giocare con lui e dargli da mangiare. Se tutto va bene in breve il neonato diventerà un bambino da mandare a scuola. I bambini che vanno a scuola devono fare i compiti, infatti i somari vengono mandati alla Scuola Militare. Dopo qualche giorno virtuale i bambini diventano adolescenti e infine adulti. Quando il Sim raggiunge questa fase della vita dovete trovargli un lavoro, in modo da guadagnare denaro. Infine anche gli adulti diventano anziani e quando giunge il momento arriva il Tristo mietitore. In sintesi si tratta di un simulatore di vita sociale divertente. I giocatori si appassionano e difficilmente restano annoiati.

The Sims 3 Town Life Stuff Pack Shot1 Demonstration of 16 repeat pattern on CAP | date 2011-07-22 | sourcemr costa rica sims judge: SAFFIA WIDDERSHINSE3 2011 - the Sims (EA)

Con tag Videogiochi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post