Consiglio di Stato: che cos’è e quali sono le sue funzioni

Pubblicato il da margheritedigitali

Il Consiglio di Stato (CDS) è un organo di rilievo costituzionale, o ausiliario, previsto dalla nostra Costituzione (Articolo 100 e Articolo 103). Esso svolge funzioni consultive e giuridiche.

La funzione consultiva

 

Circa le funzioni consultive, il CDS può esprimere pareri su richiesta degli organi della Pubblica Amministrazione sulla legittimità e il merito degli atti amministrativi di Governo, Ministeri singoli e Regioni. La richiesta di tali pareri, con cui il CDS fa conoscere la sua posizione circa precise materie, può essere facoltativa oppure obbligatoria. Se la richiesta deve essere fatta in modo obbligatorio, il parere espresso dall’organo può essere vincolante o non vincolante.

Per esempio, è obbligatorio chiedere il parere del CDS per l’emanazione dei regolamenti del Governo, come anche per l’emanazione dei Testi Unici e per le decisioni sui ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica.

La giustizia amministrativa

 

Per quanto riguarda le funzioni giuridiche, il CDS è giudice di II grado nella giustizia amministrativa. Ciò significa che ad esso si può far ricorso contro le decisioni dei TAR, i Tribunali Amministrativi Regionali. In terzo grado è possibile il ricorso in Cassazione.

Inoltre il CDS è giudice unico nell’emettere il giudizio di ottemperanza, quel giudizio che permette di mettere in esecuzione una sentenza di un processo amministrativo, nel caso in cui la Pubblica Amministrazione non abbia provveduto a metterla in esecuzione spontaneamente. Tuttavia, se la sentenza da mettere in esecuzione è quella di un TAR, che è stata confermata dal CDS in appello, è competente il TAR che la emessa.

Il Presidente di questo organo viene eletto dal Presidente della Repubblica, su proposta del Consiglio dei Ministri. Egli guida l’azione della giustizia amministrativa dello stato. Attualmente questo ruolo è ricoperto da Pasquale De Lisi.

 

http://www.cavallinotreporti.net/uploads/2012/01/consiglio-di-stato.jpg

Commenta il post